FANDOM


Guerre Stellari - Edizione speciale
Star Wars Special Edition
Una scena del film
Titolo originale: Star Wars
Lingua originale: Inglese
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1997
Durata: 125 min
Colore: Colore
Audio: Sonoro
Rapporto: 2,20 : 1
Genere: Fantascienza
Regia: George Lucas
Soggetto: George Lucas
Sceneggiatura: George Lucas
Produttore: Rick McCallum
Produttore esecutivo: George Lucas (non accreditato)
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Coproduttore: {{{coproduttore}}}
Coproduttoreesecutivo: {{{coproduttoreesecutivo}}}
Coproduttoreassociato: {{{coproduttoreassociato}}}
Assistente produttore: {{{assistenteproduttore}}}
Produttore 3D: {{{3Dproduttore}}}
Casa di produzione: A Lucasfilm Limited Production e 20th Century Fox
Distribuzione (Italia): 20th Century Fox
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali:
Doppiatori italiani:
Episodi:
Fotografia: Gilbert Taylor
Montaggio: T.M. Christopher
Effetti speciali: John Stears, Tony Dyson (non accreditato), Bob Keen (non accreditato), Robert Nugent (non accreditato)
Musiche: John Williams
Tema musicale:
Scenografia: John Barry
Dialoghi:
Costumi: John Mollo
Trucco: Rick Baker, Doug Beswick, Stuart Freeborn, Graham Freeborn (non accreditato), Kay Freeborn (non accreditato), Nick Maley (non accreditato), Patricia McDermott (non accreditato), Charles E. Parker (non accreditato) e Christopher Tucker (non accreditato)
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
Premi:
Prequel:
Sequel:



Guerre Stellari - Edizione speciale è un film del 1997 diretto da George Lucas.

Si tratta di una versione speciale del film Guerre Stellari del 1977 con alcune scene aggiunte.


Trama Modifica

Attacco Devastator

La Tantive IV intercettata dallo Star Destroyer Devastator

La Galassia è in preda alla guerra civile. L'Alleanza Ribelle, grazie alla preziosa collaborazione delle spie Bothan, ha ottenuto la prima vittoria significativa contro il malvagio Impero Galattico, rubando i piani segreti alla base dell'arma di distruzione di massa definitiva, la super stazione da battaglia corazzata conosciuta con il nome di Morte Nera. Tuttavia, le operazioni ribelli sono presto scoperte: tramite un dispositivo di tracciamento, gli imperiali individuano la presenza dei piani a bordo della Tantive IV, la nave personale della Principessa Leia Organa, sospettata dal Signore Oscuro dei Sith Darth Vader di far parte dell'Alleanza . Sotto il suo comando, la nave viene intercettata dallo Star Destroyer Devastator in una battaglia spaziale nei cieli di Tatooine, pianeta desertico verso cui è diretta la Principessa con l'intento di chiedere aiuto ad Obi-Wan Kenobi, Jedi fuggitivo e custode del giovane Luke Skywalker. La 501esima legione prende il controllo della nave consolare e Darth Vader, dopo aver interrogato e ucciso il Capitano Antilles, cattura la Principessa Leia. Prima di cadere nelle grinfie degli imperiali, Leia riesce a registrare un messaggio olografico con informazioni vitali per la sopravvivenza della ribellione all'interno della memoria di R2-D2, in modo che questi lo consegni intatto a Kenobi. Il droide, insieme a C-3PO, utilizza un guscio di salvataggio per atterrare sul remoto e desolato pianeta di Tatooine. Nel frattempo, viene inviato un messaggio al Senato di Coruscant con la notizia della distruzione della Tantive IV e la morte di tutti i passeggeri a bordo.

Luke saber

Obi-Wan Kenobi consegna a Luke Skywalker la spada laser di suo padre

R2-D2 e C-3PO, ora su Tatooine, vengono catturati dai Jawa, popolo di piccoli meccanici e riciclatori di droidi, e rinchiusi all'interno del loro Sandcrawler per essere venduti ad alcuni agricoltori della zona. I due droidi vengono aquistati da Owen Lars e dal nipote, Luke Skywalker. Poco tempo dopo, R2 fugge dalla tenuta dei Lars per raggiungere Obi-Wan Kenobi, affermando di essere sua orginale proprietà. C-3PO e Luke si mettono alla ricerca del piccolo droide ma vengono attaccati da alcuni predoni del deserto, i Sabbipodi; per loro fortuna, Obi-Wan corre in loro soccorso e, una volta salvi, li conduce alla sua abitazione privata. Qui Obi-Wan consegna a Luke la spada laser di suo padre; a Luke vengono anche spiegate le circostanze della morte del genitore: un giovane Jedi di nome Darth Vader, allievo di Kenobi finchè non si volse al male, aiutò l'Impero a dare la caccia ai Jedi e a sterminarli. Vader tradì e assassinò il padre di Luke. Dopo aver recuperato il messaggio dalla memoria di R2, Obi-Wan cerca di convincere il giovane a percorrere le vie della Forza e ad accompagnarlo su Alderaan per consegnare le informazioni.

Luke inizialmente rifiuta la proposta, ma dopo la scoperta della tragica distruzione della sua tenuta e la morte degli zii a causa dell'assalto dei soldati imperiali alla ricerca dei droidi, decide di seguire Kenobi ed essere istruito nella Forza. I due raggiungono Mos Eisley per trovare un trasporto o un cargo che li conduca ad Alderaan. Per 17000 crediti, Han Solo e il suo fido compagno Chewbacca, piloti del Millennium Falcon, accettano l'incarico. Tuttavia, il gruppo si trova presto nei guai: inseguito ed attaccato dai soldati, il Falcon riesce comunque a decollare e a superare il blocco imperiale nei cieli di Tatooine, impostando la sua rotta verso Alderaan.

Got A Bad feeling

Obi-Wan Kenobi, Luke Skywalker, Ian Solo e Chewbacca a bordo del Millenium Falcon

All'uscita dal tunnel iperluce, la nave si scontra con i resti apparenti di un campo di asteroidi: in realtà, non sono che frammenti del pianeta Alderaan, spazzato via dall'Impero su ordine del Grand Moff Wilhuff Tarkin a dimostrazione della potenza della nuova super arma, la Morte Nera. Il Millennium Falcon viene catturato da un radiofaro traente e condotto a bordo della stazione spaziale. Il gruppo, dopo aver trovato nascondiglio nei comparti del contrabbando della nave, riesce a farsi strada nei corridoi della Morte Nera. Obi-Wan raggiunge uno dei piloni di controllo del radiofaro per disattivare il campo di energia che trattiene il Falcon; Han e Luke, invece, dopo aver ricevuto da R2 la notizia della presenza di Leia sulla stazione, si recano al blocco delle prigioni travestiti da soldati imperiali per tentare di salvarla. Una volta raggiunta l'area di detenzione, Luke libera la Principessa; tuttavia la loro presenza viene presto svelata e i soldati imperiali giungono sul posto, ingaggiando un conflitto a fuoco. Senza vie di fuga, Leia prende il controllo della situazione e ordina ai compagni di gettarsi nel sottostante comparto della spazzatura. Gli imperiali non perdono tempo e attivano gli schiacciarifiuti del livello di detenzione: per fortuna, grazie al comlink dato a C-3PO, Luke riesce a raggiungere il droide, ordinandogli di fermare le pareti dello schiacciarifiuti: R2 esegue il compito alla perfezione, portando in salvo gli eroi. Il gruppo si riunisce poi nei pressi del Millennium Falcon, con la speranza che Obi-Wan abbia disattivato il radiofare traente.

Obiwanvaderanhduel

"Non puoi vincere, Darth. Se mi abbatti diventerò più potente di quanto tu possa immaginare."

Per Obi-Wan è giunto il momento di confrontarsi con il suo destino. In un corridoio della Morte Nera, incontra il suo vecchio allievo Darth Vader e sacrifica se stesso per permettere a Luke e compagni di fuggire (si scoprirà poi che Obi-Wan non viene ucciso da Vader, ma si unisce alla Forza poco prima della sua morte). Luke, sconvolto, sale a bordo del Falcon.

Dopo uno scontro con alcuni caccia TIE, il gruppo si reca su Yavin IV per unirsi alla Ribellione. Grazie ai piani consegnati da Leia, il Generale Dodonna elabora la manovra d'attacco alla Morte Nera, di un'audacia tale da generare scompiglio tra i piloti ribelli, in particolare Wedge Antilles. Luke si unisce alla squadra d'assalto ma, con suo gran disappunto, vede Han abbandonare la situazione dopo aver ricevuto la sua ricompensa.

Navi ribelli

L'attacco dei ribelli contro la Morte Nera

Mentre si prepara l'attacco, la Morte Nera giunge in prossimità del pianeta. Le pochi navi ribelli rimaste iniziano l'assalto: un colpo preciso verso un piccolo foro di scarico della stazione collegato al reattore principale avrebbe causato una reazione a catena che avrebbe portato all'esplosione della Morte Nera. Dopo la distruzione della prima squadra, Luke decide di compiere egli stesso la manovra, protetto da Wedge e dall'amico Biggs Darklighter, che morirà di lì a poco per salvare l'X-wing di Luke dall'attacco del Caccia TIE Advanced di Darth Vader. Nel momento di massima tensione, Han irrompe improvvisamente nella battaglia a bordo del Falcon, liberando Luke dalla morsa inseguitrice dei caccia TIE. Luke colpisce esattamente il bersaglio. La Morte Nera è distrutta.

Le poche navi rimaste fanno ritorno su Yavin IV, dove hanno inizio le celebrazioni per la vittoria. Luke Skywalker e Han Solo vengono premiati dalla Principessa Leia come veri e propri eroi dell'Alleanza Ribelle davanti ad una folla entusiasta.

Note Modifica

Nel 1997, il film Guerre Stellari, come i due seguenti, fu rimasterizzato e ridistribuito nei cinema, e successivamente in VHS, con il titolo Guerre Stellari - Edizione speciale.

Star Wars - Special Edition Jabba

Ian Solo incontra Jabba in Guerre Stellari - Edizione speciale del 1997.

Oltre alla pulizia dei negativi, Lucas aggiunse e modificò delle scene, in modo da far diventare il film come aveva progettato. Molti dei cambiamenti consistevano in aggiunte digitali, come l'ampliamento degli ambienti, l'aumento di personaggi sullo sfondo o la pulizia degli sfondi. Seppur di minor conto, hanno suscitato diversi malcontenti tra gli appassionati: il più famoso, che generò diversi siti di protesta,[1] è presente proprio in Guerre Stellari: Ian è stato rintracciato da un cacciatore di taglie, di nome Greedo, e sta contrattando la sua libertà. Nella versione originale Ian spara al cacciatore di taglie, uccidendolo, mentre in quella modificata, poco prima che Ian spari, Greedo tenta di ucciderlo, ma fallisce. La scena, per certi versi, cambia il carattere di Ian Solo, in quanto, se nella prima versione il personaggio risulta quasi cattivo e ambiguo, nella seconda il suo gesto appare come un'azione di autodifesa. Anche la scena in cui Ian Solo incontra Jabba the Hutt allo spazioporto, calpestandogli la coda senza che questo osi protestare, non coincide con la caratterizzazione di Jabba, poco disposto a ricevere qualunque offesa. Questi cambiamenti non sono stati ben accolti dai fan, che preferiscono le versioni originali dei film.[2]

Star Wars - Special Edition 2004 Jabba

Ian Solo incontra Jabba nella versione del film del 2004.

Nel 2004, grazie ad un lungo lavoro, effettuato dalla compagnia Lowry Digital Images, di pulizia delle immagini e delle tracce sonore, la trilogia originale venne distribuita in tutto il mondo. Il cofanetto, uscito il 21 settembre 2004, comprendeva quattro dischi: i tre film e un disco bonus, con vari contenuti speciali. Lucas ha voluto modificare ancora una volta i film, cercando di creare continuità con i prequel. Guerre Stellari - Edizione speciale (questa la versione rimasterizzata per l'uscita in dvd e non l'originale film del 1977) ha subito dei lievi ritocchi: la scena dello scontro tra Ian Solo e il cacciatore di taglie Greedo è stata nuovamente modificata: in questa versione i due sparano quasi simultaneamente (Greedo, infatti, fa partire il colpo per primo). Inoltre, la mano di Ian è visibile, così come il blaster che impugna.

Altra scena modificata è quella dove Ian Solo incontra Jabba: in questa versione Jabba è stato creato col computer migliorando così l'effetto creato, sempre col computer, per l'uscita del 1997.

Curiosità Modifica

È ormai noto che alcuni nomi di personaggi o luoghi, sono stati cambiati per la versione italiana e mantenuti in tutta la Trilogia Classica. Eccoli elencati:

Nome originale Nome italiano
Han Solo Ian Solo
Leia Organa Leila Organa
Darth Vader Dart Fener
Chewbacca (Chewie) Chewbecca (Ciube)
C-3PO D-3BO
R2-D2 C1-P8
Death Star Morte Nera
Sand People (Tusken Raiders) Sabbipodi (Predoni/Predatori Tusken)

Note Modifica

  1. (EN) HanShootFirst.org. URL consultato il 31-03-2008.
  2. (EN) Questo settembre: La trilogia inalterata in DVD in starwars.com. URL consultato il 24-03-2008.

Locandina Modifica

Guerre Stellari edizione speciale

La locandina del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.