FANDOM


La casa sulla scogliera
The Uninvited
Una scena del film
Titolo originale: The Uninvited
Lingua originale: Inglese e spagnolo
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1944
Durata: 99 min
Colore: Bianco e nero
Audio: Sonoro
Rapporto: 1,37 : 1
Genere: Horror
Regia: Lewis Allen
Soggetto: Dorothy Macardle
Sceneggiatura: Dodie Smith e Frank Partos
Produttore: {{{nomeproduttore}}}
Produttore esecutivo: Buddy G. DeSylva (non accreditato)
Produttore associato: Charles Brackett
Coproduttore: {{{coproduttore}}}
Coproduttoreesecutivo: {{{coproduttoreesecutivo}}}
Coproduttoreassociato: {{{coproduttoreassociato}}}
Assistente produttore: {{{assistenteproduttore}}}
Produttore 3D: {{{3Dproduttore}}}
Casa di produzione: Paramount Pictures
Distribuzione (Italia): Paramount Pictures
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali:
Doppiatori italiani:
Episodi:
Fotografia: Charles Lang Jr.
Montaggio: Doane Harrison
Effetti speciali: {{{nomeeffettispeciali}}}
Musiche: Victor Young
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Dialoghi: {{{nomedialoghista}}}
Costumi: Edith Head
Trucco: Wally Westmore
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}



La casa sulla scogliera è un film del 1944 diretto da Lewis Allen.

Trama Modifica

Roderick Fitzgerald compra insiema alla sorella Pamela, una grossa magione sulla costa dell'Inghilterra, nota col nome "Villa Ventosa". L'entusiasmo per l'acquisto diminuisce nel momento che i due vengono a sapere delle storie tetre che ruotano intorno ai precedenti proprietari della villa.

La figlia di questi ultimi, Stella Meredith, vive nelle vicinanze della casa con il nonno, il Comandante Beech. Ogni notte i fratelli Fitzgerald sentono come un lamento femminile all'interno della villa. Diventa ovvio che la casa sia stregata. Il motivo di quella maledizione e di come essa sia legata a Stella, di cui Roderick si innamora, va cercato nel passato.

Note Modifica

Tratto dal romanzo Uneasy Freehold di Dorothy Macardle, La casa sulla scogliera è un horror non convenzionale, esempio della Golden Age di Hollywood. Senza adagiarsi in "lussi" gotici, di comprovato successo in quegli anni, il film si fa forte di una sceneggiatura molto robusta (fatta di dialoghi spesso da commedia frizzante), di solide interpretazioni attoriali e da un'atmosfera (quella della casa) davvero spaventosa nonostante la mancanza di ragnatele e segrete.

Sono chiaramente presenti momenti di tensione, apparizioni di fantasmi, lamenti nel buio, ma tutto va rapportato agli anni in cui fu girata la pellicola; ciò vuol dire che alcuni spettatori (più avvezzi alle "modernità") potrebbero rimanere delusi dall'assenza di sangue o di momenti shoccanti veri e propri.

La casa sulla scogliera risulta di interesse anche su un piano socio-culturale: l'elemento "romance" del film ci permette di gettare uno sguardo sulle dinamiche uomo-donna dell'epoca. I due sessi e la loro indole sono separati in modo netto: gli uomini razionali e scientifici, mentre le donne sono più emotive, impressionabili e deboli. Gli uomini prendono le decisioni nella vita sociale disiteressandosi parzialmente od in modo totale del punto di vista femminile: il Comandante Beech vende Villa Ventosa non badando alle rimostranze della nipote Stella Meredith, la villa è acquistata su suggerimento di Pamela ma la decisione finale sull'acquisto è presa dal fratello Roderick. Certi stereotipi socio-culturali vengono comunque edulcorati dal protagonista Roderick che seppur alla fine appaia virile e coraggioso affrontando il fantasma, inizialmente si mostra indeciso, timoroso, falsamente razionale.

Il film, non un grande successo quando uscì in quegli anni, si è conquistato nel tempo il titolo di uno dei migliori film sulle case maledette.

Curiosità Modifica

  • Il film fu girato a Phoenix, in Arizona, e a San Francisco, in California, fra il 16 aprile 1943 ed il giugno 1943.
  • Nella versione del film uscita nel Regno Unito furono eliminate le scene in cui appariva lo spettro.
  • Per il quadro di Mary Meredith posò Elizabeth Russel per quanto riguarda il volto e Lynda Grey per il corpo.
  • Nei credits del film è scritto che Gail Russell è al suo debutto su schermo, ma in effetti la donna debuttò l'anno prima nel film Aldrich Haunts a House (1943).
  • La canzone dedicata da Ray Milland a Stella Meredith, ovvero “Stella by Starlight” (scritta da Victor Young), divenne subito un successo.

Locandina Modifica

The Uninvited poster

La locandina originale del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale