FANDOM


Lilo & Stitch
Lilo & Stitch.png
Stitch e Lilo in una scena del film
Titolo originale: Lilo & Stitch
Lingua originale: {{{linguaoriginale}}}
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 2002
Durata: 85 min
Colore: Colore
Audio: Sonoro
Rapporto: 1,66 : 1
Genere: Animazione
Regia: Dean DeBlois e Chris Sanders
Soggetto: Chris Sanders
Sceneggiatura: Chris Sanders e Dean DeBlois
Produttore: Clark Spencer
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: Lisa M. Poole
Coproduttore: {{{coproduttore}}}
Coproduttoreesecutivo: {{{coproduttoreesecutivo}}}
Coproduttoreassociato: {{{coproduttoreassociato}}}
Assistente produttore: {{{assistenteproduttore}}}
Produttore 3D: {{{3Dproduttore}}}
Casa di produzione: Walt Disney Feature Animation e Walt Disney Pictures
Distribuzione (Italia): Buena Vista Home Entertainment
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: Jeff Dutton
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: Jonathan Annand, Michael Benet, Travis Blaise, Robert O. Corley, Sasha Dorogov, Ian White, Gregg A. Azzopardi, Darko Cesar, Trey Finney, Branko Mihanovic, Philip Morris, Carol Sidl, John Webber, Jason Boose, Bob Bryan, John Hurst, Anthony Wayne Michaels, J. C. Tran-Quang-Thieu, Dominic M. Carola, David Berthier, Charles Bonifacio, Steve Mason, Tony Stanley, Rune Brandt Bennicke, Barry Temple, D. M. Wawrzaszek e David W. Zach
Interpreti e personaggi
{{{nomeattori}}}
Doppiatori originali:
Doppiatori italiani:
Episodi:
Fotografia: {{{nomefotografo}}}
Montaggio: {{{nomemontaggio}}}
Effetti speciali: {{{nomeeffettispeciali}}}
Musiche: {{{nomemusicista}}}
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Dialoghi: {{{nomedialoghista}}}
Costumi: {{{nomecostumista}}}
Trucco: {{{nometruccatore}}}
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
Premi:
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: Provaci ancora, Stitch!



Lilo & Stitch è un film d'animazione del 2002, scritto e diretto da Chris Sanders e Dean DeBlois; è il 42° classico Disney secondo il canone ufficiale. È stato prodotto da Walt Disney Feature Animation e distribuito da Walt Disney Pictures e Buena Vista nel 2003.

È uno dei pochissimi film d'animazione nei quali sono stati utilizzati dipinti ad acquerello per gli sfondi. È stato il secondo film prodotto negli Disney-MGM Studios a Orlando, Florida. Ha ricevuto una candidatura agli Oscar 2003 come miglior film d'animazione.

Trama Modifica

Gli esperimenti genetici dello scienziato pazzo extraterrestre dottor Jumba Jookiba portano alla realizzazione dell'esperimento 626: un piccolo alieno blu, simile a un koala; fortissimo e intelligentissimo, 626 è progettato per portare caos e distruzione. Lo scienziato e la sua creatura vengono arrestati dalla Federazione Galattica, ma l'esperimento 626 riesce a fuggire nello spazio fino a naufragare sulla Terra, nelle Hawaii.

Qui vive una bambina triste e incompresa di nome Lilo, grande fan di Elvis Presley, che ha perso i genitori e vive con la sorella maggiore Nani. A causa di questo, la sua famiglia è sotto osservazione da "Cobra" Bubbles, dei servizi sociali. Lilo adotta 626 al canile dove era stato portato avendolo scambiato per una razza strana di cane, e gli dà il nome Stitch. L'alieno sta al gioco per proteggersi dagli emissari inviati dalla Federazione a cercarlo: lo stesso Jumba, in cambio della libertà, e Pleakley, unico agente federale "esperto" del pianeta Terra, zona protetta poiché lì vive la "meravigliosa" specie della zanzara. Le tendenze distruttive di Stitch mettono Lilo in seri guai: la sorella perde il lavoro, e l'assistente sociale è ad un passo da portarle via Lilo, quando questa viene catturata, con Stitch, da Gantu, cui la federazione aveva affidato il recupero. Stitch riesce a fuggire, e chiede aiuto a Jumba e Pleakley, entrambi appena licenziati.

Lilo viene salvata, e la Federazione interviene, ma non può fare altro che riportare Stitch in cella, nello spazio. Ma Bubbles, ex agente CIA e conoscitore degli extraterrestri (fu implicato nel caso Roswell, ed è stato lui ad inventare la scusa della salvaguardia della zanzara per preservare la Terra) sfrutta una debolezza aliena, ossia la burocrazia: al canile, Lilo ha comprato Stitch, quindi le appartiene. Questa versione accontenta tutti, dando la possibilità a Lilo di creare una vera ohana ("famiglia" in hawaiano): lei, Stitch, Nani, David (il ragazzo di Nani), Jumba, Pleakley e Bubbles.

Citazioni e parodie Modifica

I trailer di Lilo & Stitch iniziano presentando trailer di altri film della Disney (La bella e la bestia, La Sirenetta e Il re leone, Aladdin) interrotti dall'arrivo di Stitch.

Nella scena finale del film viene mostrata una sequenza di fotografie di Lilo, Stitch e dei loro amici; ognuna di esse riprende un'immagine celebre, tra cui alcune illustrazioni di Norman Rockwell.

Le scene ambientate nello spazio riprendono alcuni topos della fantascienza: la sala del consiglio della Federazione Galattica ha un'architettura che riprende, ad esempio, quella del pianeta Coruscant nel primo prequel di Star Wars; gli alieni Jumba e Pleakley, durante la propria permanenza sulla Terra, badano a non farsi notare dai terrestri e a non interferire con la loro cultura, come previsto dalla prima direttiva della Flotta Stellare nei telefilm di Star Trek.

Alcuni degli alieni della Federazione presentano similitudini con altri personaggi di film della Disney. Riferimenti più espliciti si trovano nel peluche di Dumbo presente nella stanza di Lilo e nel poster del film Mulan affisso alla parete della sorella. Inoltre, le illustrazioni del libro de Il brutto anatroccolo cui si appassiona Stitch sono tratte dall'adattamento in cartone animato della Disney.

Ambientazione Modifica

Nel progetto originale, il film doveva essere ambientato nelle campagne del Kansas. La successiva scelta dell'isola di Kauai nelle Hawaii sembrò a Sanders decisamente più originale, oltre a fare di Lilo & Stitch un film molto "colorato", con splendide immagini di mari tropicali, foreste, fiori e danze in costume. I colori brillanti di Lilo & Stitch sono accentuati dai dipinti acquerello usati per i circa 1200 sfondi, una tecnica che non veniva utilizzata dai tempi di Dumbo (1941) e difficile da trattare, per via dell'impossibilità di correggere eventuali errori (a differenza di quanto avviene con altri tipi di colore come gli acrilici).

Mentre Sanders e i suoi visitavano Kauai per preparare le scenografie del film, vennero a conoscenza del concetto della famiglia estesa hawaiana, espresso dal termine ohana, che divenne un elemento centrale del film. DeBlois ricorda: "Dovunque andassimo, la nostra guida conosceva qualcuno. Fu lui a spiegarci il concetto hawaiano di ohana, un senso di famiglia che va al di là dei parenti stretti. Questa idea divenne un tema fondamentale della storia, la cosa che spinge Stitch a andare oltre ciò per cui era stato creato, ovvero distruggere."

Lilo & Stitch non è il primo film ambientato nell'isola di Kauai: essa compare anche ne I predatori dell'arca perduta e nella trilogia di Jurassic Park. In Lilo & Stitch, la serena bellezza dell'isola serve a bilanciare i temi dell'abbandono, della perdita, delle difficoltà economiche e sociali di Lilo e della sua famiglia.

Lilo & Stitch e l'11 settembreModifica

L'ultima scena del film, in cui Lilo e Stitch rubavano un Boeing 747 e volavano fra i grattacieli di Honolulu, fu modificata dopo gli eventi dell'11 settembre 2001.

I seguiti Modifica

Del film sono stati creati diversi seguiti (solo per il mercato dell'home-video):

Inoltre, dal 2003 al 2006 è andata in onda su Disney Channel la serie televisiva Lilo & Stitch e dal 2008 al 2009 è andata in onda la serie animata giapponese intitolata Stitch!.

Curiosità Modifica

  • Nella scena in cui Pleakley viene condotto alla cella dello scienziato Jumba, se si ascolta attentamente tra le urla e i versi dei carcerati, si può distinguere il linguaggio usato dai droidi spia dell'Impero Galattico visti in L'Impero colpisce ancora.

Locandina Modifica

Lilo & Stitch locandina.jpg

La locandina del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale